Storia

La nascita del Club Nautico Versilia risale agli anni ’50, periodo in cui la Versilia e Viareggio si avviavano a vivere un periodo di straordinaria bellezza, di grande impegno e di energia. Ed è proprio in questo clima positivo che furono delineate le basi per la fondazione del Club visto che gli ingredienti c’erano tutti e di prim’ordine: una sede prestigiosa e strategicamente posizionata, l’autorevolezza dei soci fondatori, i collegamenti con la Marina Militare e la Capitaneria di Porto. Nel 1957 infatti Harry Bracci Torsi, personaggio molto conosciuto in Versilia, riunì un gruppo di amici appassionati del mare e della vela ed insieme fondarono il 7 novembre, il Club Nautico Versilia, il primo circolo sportivo per la nautica da diporto che avrebbe, come avevano ben intuito, favorito il futuro cantieristico e turistico della città. Da subito il Club mise in atto molteplici iniziative sportive e culturali che ne consentirono in breve tempo l’affermarsi a livello nazionale e poi internazionale, non dimentichiamo infatti che La Viareggio-Bastia-Viareggio nacque proprio nel 1962 ovvero pochi anni dopo la fondazione del circolo. Gli uomini che dirigevano il sodalizio e le attività che ne scaturirono testimoniano ancora oggi un patrimonio di grande valore in grado di rappresentare una realtà di cultura e di notevole prestigio per tutta la città.

Il Club nautico, oggi, si appresta a festeggiare i sessant’anni di attività ed il nuovo consiglio direttivo punta a dare nuova vita e slancio al circolo affinché si riaffermi il suo ruolo di luogo di sport, di amore per il mare, di promozione per il territorio, di eventi culturali con la giusta attenzione al glamour, come del resto accade in altri prestigiosi club del Mediterraneo. Il club conta circa 150 soci fra cui una trentina di soci onorari comprese le autorità locali; i posti barca a disposizione tra barche a motore e a vela sono circa 70 collocati lungo i tre pontili.

Un vero vanto del circolo è rappresentato dall’imbarcazione d’epoca Ardi (ex Kerkyra II), di proprietà del club a seguito della donazione fatta nel marzo 2012 dalla contessa Carol Minutoli Tegrimi in ossequio alle ultime volontà del marito Conte Alessandro Minutoli Tegrimi, per molti anni dirigente del CNV. La barca fu varata nel 1968 dal cantiere tedesco Abeking & Rasmussen su progetto n. 1948 di Sparkman & Stephens e con l’equipaggio dell’Amm. Straulino e del C. Amm. Cerri riportò una serie di prestigiosi risultati in ambito sportivo: Kerkyra II arrivò terza alla ONE TON CUP del 1968, quinta alla ONE TON CUP del 1969 e vinse a tempo compensato su tutte le classi la GIRAGLIA del 1970.

Albo Soci Fondatori

  • Sig. Acampora Renato
  • Prof. Baldacci Dott. Ugo
  • Sig. Belli Daniele
  • Sig. Benetti Bertani
  • Cav. Benetti Lorenzo
  • Cav. Benetti Maurizio
  • Avv. Berchielli Renato
  • Ing. Bernardini Giulio
  • Sig. Bernardini Sergio
  • Rag. Bertacca Alfredo
  • Comm. Bertolli Alberto
  • Sig. Bertolli PierGioiele
  • Dott. Braccitorsi Harry, Cavaliere del Lavoro
  • Dott. Braccitorsi Cosimo
  • Calini Leo
  • Rag. Canale Pietro
  • Sig. Codecasa Ugo
  • Sig. Di Grazia Paolo
  • Sig. Domenici Idano
  • Sig. Fontana Eugenio
  • Sig. Fratini Fiorenzo
  • Sig. Furrer Franz
  • Comm. Gentili Gianni
  • Sig. Landucci Federico
  • Sig. Lavagna Michele
  • Sig. Lera Vittorio
  • Avv. Luporini Marcello
  • Comm. Magnolfi Latino
  • Cav. Martinelli Giuseppe
  • Dott. Martinotti Ferruccio
  • Rag. Petri Corrado
  • Ing. Picchiotti Nicodemo
  • Comm. Puccinelli Ido
  • Sig. Quilici Pietro
  • Dott. Santoro Ernesto
  • Sig. Scacciati Mario
  • Dott. Tobino Pietro
  • Sig. Tomei Pio
  • Sig. Zucconi Bruno
  • Rogito: Notaro Migliorini

Statuto

Regolamento 

Regolamento Nave Scuola Ardi